Il migliore casino online? Sceglierlo in base al Payout

Scegliere il migliore casino in base al payout

Uno dei fattori più importanti nella scelta del migliore casino online in cui puntare è il Payout dei giochi, cioè il valore delle probabilità di vincita del giocatore.

Molti giocatori, soprattutto quelli alle prime armi o quelli che preferiscono giochi semplici come le slot machines, hanno la brutta abitudine di non prestare attenzione ad uno dei fattori critici per la scelta di un gioco: il payout, cioè "quanto il gioco paga". Il Payout è spesso indicato con un nome un po' più tecnico, vale a dire Return To Player (RTP), ma in sostanza rappresenta la percentuale del totale delle scommesse ricevute che il gioco restituisce sotto forma di vincite ai partecipanti.

La prima cosa da mettere in evidenza è che ogni casino autorizzato alla fornitura di servizi in Italia è obbligato dalla normativa vigente a mostrare chiaramente ai propri utenti qual è la probabilità di vincita di ogni gioco. Nella maggior parte dei casi per accedere alla tabella contenente tutti i valori di RTP basta effettuare un click sul messaggio che compare in alto a destra accanto ai famosi loghi AAMS, un'operazione che ha un costo davvero ridotto in termini di tempo.

Nella scelta di quelli che possono essere i migliori casino in cui puntare in base alle proprie preferenze, generalmente sono due gli aspetti maggiormente presi in considerazione dai giocatori: il primo è senza dubbio l'ammontare delle promozioni disponibili all'iscrizione e la quantità di bonus cumulabili. Il secondo è la disponibilità di giochi e slots a seconda dei software utilizzati per potenziare le piattaforme di gaming online.

A questi due criteri, decisamente importanti, andrebbe però aggiunto anche il payout: sapere quali sono le probabilità di vincita di un certo gioco in anticipo sarebbe fondamentale. Purtroppo però nella realtà dei fatti, come sempre quando si parla di gioco d'azzardo, non va mai tutto liscio. Il primo problema è che il payout è un valore teorico, cioè è valido per tutti i giocatori nel loro insieme ma non per la singola persona: se una slot ha un payout del 95%, non significa che se puntate 100€ ottenete 95€ in vincite. Piuttosto, significa che nell'arco di un mese e considerando tutti i giocatori, il margine del banco su quel gioco è stato, mediamente, del 5%.

Un secondo problema deriva dal fatto che le norme italiane prevedono che gli operatori pubblichino i dati sulle percentuali di vincita mostrando o una media teorica, oppure i valori reali ma relativi ai mesi precedenti a quello in corso. Detto in altre parole, non è possibile conoscere il valore esatto del payout di un gioco nel momento in cui decidiamo di scommettere. Questo discorso trova un senso se pensiamo che le probabilità di vincita nei casino online a volte superano, anche di molto, il 100%. Se tutti i giocatori puntassero in un gioco con percentuale superiore al 100%, il banco sarebbe sicuramente in perdita nel lungo periodo. Situazione che non si verifica mai.

Ma allora come sfruttare i valori di payout e le probabilità di vincita per scegliere un casino in cui giocare?

Ci sono due modi interessanti per interpretare la tabella che mostra le probabilità di vincita: il primo è quello di osservare la variabilità delle percentuali dello stesso gioco in mesi diversi. L'altro è quello di guardare la variabilità tra giochi diversi ma appartenenti alla stessa categoria, ad esempio slot machines. In questo modo, con un po' di pazienza, è possibile avere un'idea della stabilità delle probabilità di vincita in linea generale. Se tutte le slot di un casino hanno valori che oscillano tra il 90% e il 100% in mesi successivi, è lecito aspettarsi che anche nel mese in corso i valori siano sugli stessi livelli. Se invece i valori oscillano molto, ad esempio variano dal 50% al 120%, è praticamente impossibile ipotizzare quali siano le percentuali nel momento in cui giochiamo.

Fare attenzione a questi dettagli può fare la differenza, perché ci consente di scegliere un casino, o un gioco in particolare, con probabilità di vincita sufficientemente alte. Rischiereste di puntare in un tavolo con probabilità di vincita molto basse, del 50% o 60%? O preferireste avere la - quasi - certezza di avere chance superiori al 90%?

Ovviamente i ragionamenti fatti valgono soltanto per i giochi virtuali, in cui gli esiti delle giocate sono generati dal software RNG, ma non per i giochi dal vivo.

Dove trovare le risorse per valutare i payout dei casino?

Vuoi mettere in pratica quello che hai imparato in questo articolo? Bene, il modo più semplice - ma anche più lungo - per farlo è andare a cercare nei siti web delle varie sale da gioco le informazioni relative al pagamento delle vincite in termini di percentuale di payout. Altrimenti è possibile affidarsi a fonti affidabili, come il blog Wisecasino.net, che si occupano di mostrare agli utenti in modo semplice come funzionano i siti web che offrono giochi d'azzardo per i giocatori italiani.

Come cambiano le percentuali di vincita nei diversi giochi?

Spesso è possibile riscontrare uno schema abbastanza omogeneo per le varie categorie di giochi. I giochi con i valori di payout che mediamente si avvicinano di più al 100% sono la roulette e il blackjack: in questo caso le percentuali oscillano per tutti i tavoli tra il 94% e il 99% in base alla qualità del casino. I giochi "arcade" hanno invece di solito percentuali molto più basse, che si aggirano di solito attorno all'80% o 85%.

Discorso a parte vale invece per le slot online: per questo tipo di giochi il payout è solitamente molto variabile e capita di vedere valori per la stessa macchina virtuale che variano dal 60% al 150%. Questo è il motivo per cui consigliamo di scegliere un sito in cui scommettere alle slot che presenti valori di payout magari non tra i più elevati nell'ultimo mese, ma quanto più possibile "stabili" negli ultimi 2 o 3 mesi.

Pubblicato: 17-10-2016 - Ultima modifica: 18-12-2016 - Di: