La verità sui sistemi di scommessa nei casino

sistemi di scommessa

Nessuno può vincere con certezza alla roulette a meno che non rubi i soldi dal tavolo mentre il croupier non guarda.

Lo diceva Albert Einstein, uno di cui fidarsi! In questo articolo facciamo luce sulla reale utilità dei sistemi di scommessa applicati ai giochi dei casino.

I sistemi di scommessa non solo sono fallimentari nel garantire un guadagno sicuro nei giochi in cui il banco ha un vantaggio, ma talvolta possono addirittura peggiorare la situazione. Il fatto è che la pallina della roulette o i rulli delle slot machines non hanno memoria: ogni evento che si verifica è del tutto indipendente dai precedenti. Certo, nel breve termine potreste vincere ma non illudetevi, alla lunga i sistemi di scommessa "garantiti" vi faranno perdere del denaro. Più a lungo giocate, più il rapporto tra denaro scommesso e denaro perso si avvicinerà all'aspettativa matematica di quel determinato gioco, cioè alla probabilità di vincita teorica dei giocatori.

Il mito più diffuso per quanto riguarda le scommesse sia nei casino online che negli altri ambiti è quello secondo cui un evento che non si verifica da molto tempo dovrà necessariamente verificarsi nel breve termine. Questo concetto è noto come "L'errore del giocatore". L'idea è questa: se alla roulette escono per tre o quattro volte consecutive numeri neri, allora è molto più probabile che alla prossima giocata esca un numero rosso. A questo proposito la matematica è chiara: non è assolutamente vero. E la legge dei grandi numeri non è valida per serie così ridotte. Tutti i sistemi di scommessa che si basano su questo presupposto sono perdenti nel lungo termine, senza alcuna eccezione.

Chiariamo una cosa: nei casino e nei casino online ci sono dei vincitori. Devono esserci dei vincitori. Ma non tutti.

Proviamo a pensare in quale modo i casino hanno una rendita garantita. I guadagni di un casino si possono sintetizzare con una semplice equazione: Guadagni = Denaro giocato * margine del banco.

Sistemi di scommessa che vengono spacciati per garantiti al 100% si basano sull'affermazione che questa equazione sia sbagliata. Ma come può esserlo? Si tratta di un paradosso, perché in tutti i giochi da casino, per quanto minimo il banco ha sempre un margine di vantaggio. Quindi per il casino non importa se ci sono dei vincitori, anche di grandi somme. Semplicemente l'importo totale delle scommesse effettuate è minore dell'importo totale restituito in vincite. In altre parole, il numero di vincitori è più basso del numero dei giocatori che concludono con una perdita.

Per questo motivo i sistemi di scommessa dovrebbero essere intesi al più come norme di comportamento da utilizzare per ottimizzare le probabilità del giocatore, non come principi in cui credere in modo religioso. Inoltre non tutti i sistemi sono uguali: alcuni sono studiati su solide basi statistiche e probabilistiche e hanno appunto lo scopo di "giocare in modo perfetto", riducendo al minimo il margine della casa. Altri invece sono completamente sbagliati e hanno il solo scopo di indurre il giocatore a spendere tutto quello che ha nella speranza di ottenere un guadagno. Per questo, non fidatevi mai di chi vi propone sistemi garantiti, perchè l'unica cosa garantita è il proprio tornaconto.

C'è anche un altro aspetto da tenere in considerazione: l'eventualità che un giocatore si trovi di fronte ad una serie perdente di 10 mani è stimata in 1 su circa 1500, fatto non troppo raro dunque. Ebbene, non tutti hanno un volume di risorse così elevato da potersi permettere di continuare a giocare per riguadagnare il denaro perso. Quindi anche se un sistema fosse corretto, altri fattori potrebbero invalidarne i vantaggi, come quello appena esposto oppure i limiti di puntata al tavolo.

Riassumendo il tutto in due frasi:

  • Ci sono sempre dei vincitori ai giochi dei casino e dei casino online, ma in numero inferiore a quelli che perdono.
  • I metodi di scommessa garantiti sono una truffa, quelli studiati in modo scientifico hanno un loro valore teorico ma non sono comunque una garanzia.
Pubblicato: 19-01-2014 - Ultima modifica: 16-12-2016 - Di: